I giorni del Cervo bianco – Alessandro Fusco

395942_342432459176875_1835903082_n

Mia malinconica essenza

Mia malinconica essenza,
mio risveglio nel sogno
che da sempre riserbo,

ancor viva nei tuoi occhi
Innocenza m’invita tremante
ad ascoltare il tuo palpito

e capriccioso t’immagino
cullata dalla nostra musica,
accarezzato dal tuo respiro.

Mia aurora, mio crepuscolo
mia visione, mio inganno
mia speranza… mio tutto,

se solo potessi non essere,
per un istante, alle tue labbra
chiederei d’essere veleno.

(Testo non presente nell’antologia “Cervo bianco”)