L’epica greca – A cura di Alfonso Zarbo

image005a

Così come per Gilgamesh, le cronache di nubifragi apocalittici e viaggi nell’aldilà sono presenti in diverse mitologie. Li ritroviamo anche nel mito di Orfeo ed Euridice, contenuto nell’importantissima Biblioteca dello Pseudo-Apollodoro (Castore l’Annalista, primo secolo a.C.). Guida fondamentale allo studio della mitologia greca, la Biblioteca contiene la storia completa dei miti greci e narra di tutte le più importanti figure e dinastie eroiche, attraverso Giasone, Perseo e Medea, Eracle, Ettore, Paride e Achille. Una vasta raccolta di leggende tradizionali ordinate cronologicamente dal Caos primordiale fino al ritorno a Itaca di Odisseo, ultimo grande eroe dei tempi antichi.

Continua a leggere

 

Buenos Aires – Jorge Luis Borges

jorge-luis-borges

Buenos Aires

E la città, adesso, è come una mappa
delle mie umiliazioni e fallimenti;
da quella porta ho visto i tramonti
e davanti a quel marmo ho aspettato invano.
Qui l’incerto ieri e l’oggi diverso
mi hanno offerto i comuni casi
di ogni sorte umana; qui i miei passi
ordiscono il loro incalcolabile labirinto.
Qui la sera cenerognola aspetta
il frutto che le deve il mattino;
qui la mia ombra nella non meno vana
ombra finale si perderà, leggera.
Non ci unisce l’amore ma lo spavento;
sarà per questo che l’amo tanto.

Sangue di Drago – I doni delle Muse Edizioni

10152979_10203465311582594_1529645706_n

“Molte cose si narrano dei Draghi. I poeti cantano di come si siano formati tra le onde del mare infinito o nelle viscere roventi della terra, altri celebrano i loro occhi venefici, i loro cuori che recano potere e immortalità. Ma questo non è tutto.
      Tra l’oscurità dei tempi passati e la disillusione di mondi dove la magia non è altro che un lontano ricordo, si sviluppano le trame dei diciannove racconti di questa raccolta, selezionati tra le migliori voci del fantasy italiano, per restituirci nella sua complessità la figura di una delle creature fantastiche più amate di tutti i tempi.” (dalla quarta di copertina).

“SANGUE DI DRAGO” IN USCITA IL 31 MARZO PER I DONI DELLE MUSE

Il 31 marzo uscirà l’antologia Sangue di Drago per l’Associazione Culturale I Doni Delle Muse, con la partecipazione di numerosi autori affermati nel genere fantastico e storico. Si tratta di un affascinante viaggio tra storie di draghi attraverso epoche diverse per mostrare questa figura mitologica in tutta la sua complessità simbolica.

DATI DEL LIBRO

Titolo: Sangue di Drago
Autore: AA.VV., a cura di Serena Fiandro
Editore: I Doni Delle Muse

Genere: racconti fantasy e storici
ISBN: 978-88-909656-0-9
Pagine: 226
Prezzo: 12 euro

Formato: cartaceo

Per maggiorni informazioni

La rosa profonda – Jorge Luis Borges

ba31fc06ea97b0d38b2995f2889bac93_w_h_mw650_mh

Nell’ottobre del 1973, per esprimere il suo dissenso nei confronti di Perón appena tornato al potere, Borges abbandona l’incarico di direttore della Biblioteca Nazionale di Buenos Aires; contemporaneamente le condizioni di salute di sua madre, Leonor, cominciano a declinare in maniera inesorabile: morirà nel 1975, dopo una lunga agonia. A questo arco temporale (1972-1975, tranne uno risalente al 1970) appartengono i trentasei testi poetici radunati in La rosa profonda, sui quali, non a caso, il senso della fatalità e di un destino «di brevi gioie e lunghe sofferenze» – strumento di un Altro imperscrutabile – sembra gettare un’ombra lunga: «Le pedine d’avorio sono estranee / all’astratta scacchiera, come la mano / che le muove». I sogni appaiono ormai incubi giunti da «un passato di mito e di caligine», gli specchi sono malefici che osano accrescere la somma delle cose che siamo – né offre scampo la cecità –, e l’oblio minaccia di trasformare il passato in una soffitta stipata di arnesi inutili. L’unica possibile memoria, memoria ubiqua, è la poesia, capace di restituire alle parole comuni la «magia che ebbero / quando Thor era nume e strepito, / tuono e preghiera», di serbare intatte le antiche battaglie di Gram, Durendal, Joyeuse, Excalibur, di creare la realtà, di dire meglio di noi stessi ciò che siamo. Durano nel tempo, del resto, «solo le cose / che non furono del tempo».

Link scheda libro

Workshop Poesia ed Editoria – Pochi posti rimasti ancora

Organizzato da Edizioni della Sera

Il Workshop si prefigge di sensibilizzare il partecipante alla Poesia, sia esso profano o no, dando una panoramica molto ampia delle diverse problematiche che sono proprie di tale genere, soprattutto in rapporto all’ambito editoriale. Un momento non solo di mediazione artistica ma anche di rafforzamento di quelle nozioni che sono necessarie per avere un efficace e valido approccio a una Casa Editrice.
Il workshop parte da un livello base di tipo ibrido, accontentando tanto i principianti quanto i poeti più smaliziati, fino a giungere a una serie di tematiche specifiche. Al suo interno è anche previsto un breve laboratorio didattico sulla versificazione e sulla ritmica.
Il partecipante può così esplorare una nuova forma di cultura nei confronti dell’arte poetica, rafforzando oltremodo la propria visione delle cose nel caso di nuovi strumenti linguistici a vantaggio della forma espressiva, di nuove forme di strutturazione del testo poetico che esulino dalla semplice silloge, e altro ancora.

Luogo: Libreria “Linea di Confine”, via Ceriani, 20 (Milano, zona Baggio)

Data: 29 marzo. Orario: 10 – 13.

A cura di Fabrizio Corselli, Consulente letterario e Curatore editoriale

Iscrizioni

Il Workshop è gratuito. È in ogni caso richiesta l’iscrizione, fino a esaurimento posti. Basterà semplicemente contattare telefonicamente la libreria “Linea di Confine”, dando la propria disponibilità e lasciando il proprio nome, cognome e un contatto email.

Per maggiori informazioni: link pagina Facebook

Citazioni – Roland Barthes

1002812-Roland_Barthes

Quali sono i piani che ogni lettura scopre? Come è costruita la cosmogonia che questo semplice sguardo postula? Singolare cosmonauta, eccomi attraversare mondi e mondi, senza fermarmi a nessuno d’essi: il candore della carta, la forma dei segni, la figura delle parole, le regole della lingua, le esigenze del messaggio, la profusione dei sensi che si connettono. E uno stesso infinito viaggio nell’altra direzione, dalla parte di chi scrive: dalla parola scritta potrei risalire alla mano, alla nervatura, al sangue, alla pulsione, alla cultura del corpo, al suo godimento. Da una parte e dall’altra, la scrittura-lettura si dilata all’infinito, impegna l’uomo nella sua interezza, corpo e storia; è un atto panico, del quale la sola definizione certa è che “non potrà fermarsi da nessuna parte”.

(da Variazioni sulla scrittura, traduzione di Carlo Ossola, Lidia Lonzi, Einaudi, Torino, 1999)“

La figlia che piange – Thomas Stearn Eliot

T.+S.+Eliot+1+apaisada

Poesia di Thomas Stearn Eliot
La figlia che piange

Férmati sul piano più alto delle scale…
Appoggiati a un’anfora da giardino…
Tessi, tessi la luce del sole nei capelli…
Stringi i fiori contro di te con una sorpresa dolente…
Gettali per terra e voltati
con un risentimento fuggitivo negli occhi:
ma tessi, tessi la luce del sole nei capelli…

Così avrei voluto che lui partisse,
così avrei voluto che lei si fermasse e soffrisse,
così lui sarebbe partito
come l’anima lascia il corpo strappato e contuso,
come la mente abbandona il corpo di cui ha fatto uso.
Troverei
un modo incomparabilmente lieve e agile,
un modo che entrambi intenderemmo,
semplice e infedele come un sorriso e una stretta di mano.

Essa si voltò, ma con la stagione autunnale
provocò la mia immaginazione molti giorni,
molti giorni e molte ore:
i capelli sulle braccia e le braccia piene di fiori.
E mi domando come sarebbero stati insieme!
Avrei perduto un gesto e una posa.
A volte queste riflessioni stupiscono ancora
la mezzanotte inquieta e il mezzogiorno che riposa.

Autunno Haiku – Presentazione a Roma

autunno-haiku

Sabato 22 marzo ore 17 presso il N’importe Quoi Libreria Caffe di Roma, avrà luogo la presentazione di:

“Autunno Haiku” di AA. VV. (a cura di Fabrizio Corselli), edito da Edizioni della Sera.

http://www.edizionidellasera.com/dd-product/autunno-haiku/

Saranno presenti all’evento:

Fabrizio Corselli, curatore collana “Hanami”
Stefano Giovinazzo, editore

e alcuni autori del volume antologico.

Durante l’evento sarà possibile acquistare alcuni titoli della casa editrice Edizioni della Sera.

Cena di fine serata a Trastevere ore 20.